Pandolce Genovese tradizionale (alto)

Ingredienti

primo impasto
65 g lievito naturale attivo
200 g farina Manitoba
100 g acqua

primo impasto
Impastare gli ingredienti del primo impasto e far lievitare in luogo tiepido per 12 ore
Mettere anche a mollo l’uva passa nel marsala

—-

secondo impasto
300 g farina 00
1/2 bicchiere acqua di fior d’arancio
125 g burro
125 g zucchero
1 pizzico di sale

50 g uva passa
50 g scorza d’arancia candita
50 g pinoli
marsala

secondo impasto
Al primo impasto aggiungere la farina 00, l’acqua di fior d’arancio, il burro morbido e lo zucchero. Nel caso l’impasto sia troppo duro aggiungere qualche cucchiaio del liquore di ammollo dell’uvetta.

Una volta ottenuto un impasto elastico ed omogeneo (alquanto sostenuto), aggiungere l’uvetta strizzata e asciugata, i canditi a dadini e i pinoli.

Formare una palla, poggiarla su una teglia coperta di carta forno e circondarla con una striscia di carta forno (chiusa con punti metallici): questo serve a contenere la lievitazione nel senso della larghezza.
Far lievitare ancora 12 ore in luogo tiepido.

A lievitazione terminata, eliminare delicatamente la striscia di carta, fare tre tagli a triangolo sulla superficie e infornare in forno preriscaldato a 200 gradi per circa un’ora.
Dopo i primi 15 minuti abbassare la temperatura del forno a 180-190 gradi.

Far raffreddare su una gratella. Tagliare solo quando sia completamente freddo, meglio il giorno successivo.

Ecco anche un video: