Festa di Santa Domenica a Scorrano (LE)

Festa Santa Domenica

Foto di: Polalz, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Nel Salento le tradizioni religiose fanno parte a pieno titolo dell’identità e della cultura della sua gente. I salentini sono molto legati al folklore e alle tradizioni originali, che ogni anno fanno rivivere con orgoglio, dando vita a un fitto calendario di appuntamenti religiosi, che si concentrano soprattutto nel periodo estivo.

Le ricorrenze patronali, in particolare, richiamano fiumi di persone fra devoti, appassionati o semplici curiosi. Tra gli eventi religiosi più vivi e originali dell’intero sud, spicca la Festa di Santa Domenica a Scorrano, piccolo paesino dell’entroterra leccese di poco meno di 7.000 abitanti. In occasione dei festeggiamenti per la patrona, Scorrano si veste a festa con un programma molto articolato e ricco di appuntamenti tra riti religiosi, fuochi pirotecnici, spettacoli di luci e concerti.

Santa Domenica e le luminarie di Scorrano

Può sembrare insolito, eppure un piccolo paesino come Scorrano, a pochi km da Otranto, è conosciuto come la capitale mondiale delle luminarie. Le sue sculture di luce, le più belle e imponenti del mondo, sono un orgoglio tutto italiano al quale ogni Paese guarda per scoprire anteprime, novità ed esclusive del settore.

Questa tradizione non può non riflettersi nelle celebrazioni della patrona: Santa Domenica, la cui ricorrenza cade il 6 luglio. Le maestose architetture di luce, realizzate dai maestri “paratori”, vengono accese già il 5 luglio, dando vita ad uno degli spettacoli più suggestivi al mondo. Le lampadine a LED non sono statiche, ma pulsano a ritmo di musica, creando uno spettacolo tridimensionale in grado di coinvolgere qualsiasi visitatore.

Gallerie lunghissime, archi e frontoni, palazzi da sogno e torri, ispirate a temi sempre diversi e che possono raggiungere anche i 20 metri di altezza. Un appuntamento con la tradizione più unico che raro, in grado di richiamare ogni anno turisti e visitatori provenienti da tutto il mondo, in posa con il naso all’insù per assistere alla magica accensione che si ripete ogni sera.

Festa patronale di Scorrano: dalla processione religiosa ai fuochi pirotecnici

Le luminarie non sono le uniche protagoniste della festa patronale. Non dobbiamo dimenticare che si festeggia il martirio di Santa Domenica, celebrata nel corso di una messa seguita dalla processione per le strade del paese che terminerà con la consegna simbolica delle chiavi della Città alla sua Santa Patrona.

Ma che correlazione c’è tra la santa e le luminarie? Stando a una leggenda, intorno al 1600 la Santa guarì gli scorranesi dalla peste e in segno di gratitudine per ogni persona guarita si accese una lampada ad olio. È così che con il passare degli anni è nata l’usanza delle luminarie, diventate quasi protagoniste assieme a Santa Domenica, della festa, che si conclude con coloratissimi spettacoli pirotecnici.

Rassegne musicali, esposizioni dedicate alle eccellenze dell’artigianato, gustosi percorsi enogastronomici permetteranno ai tanti avventori, in particolar modo ai turisti, di scoprire piatti tipici e le eccellenze agroalimentari del territorio, da assaporare in abbinamento ai migliori vini salentini. Non manca l’intrattenimento per i più piccoli, con aree ad hoc dove bambini e ragazzi avranno la possibilità di potersi divertire in tutta sicurezza