Festa di San Pietro e Paolo di Galatina

San Pietro e Paolo Galatina

Foto: Alexander van Loon, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

Le tradizioni religiose rappresentano una parte importante dell’identità e della cultura salentina. Il folklore e le tradizioni popolari del Salento sono fra le più vive e originali della Puglia e del Sud Italia intero. Il Salento può quindi vantare un fitto calendario di appuntamenti religiosi, che si concentrano soprattutto nel periodo estivo. I festeggiamenti patronali sono gli eventi più sentiti dalla cittadinanza. Tra quelli più affollati c’è senz’altro la festa di San Pietro e Paolo di Galatina, dedicata ai suoi santi patroni.

La leggenda di San Pietro e Paolo a Galatina

Stando alle leggende popolari, durante la loro opera di evangelizzazione, i Santi Pietro e Paolo si sarebbero fermati proprio a Galatina, tappa del viaggio da Antiochia verso Roma. Ancora oggi il comune salentino conserva alcune testimonianze di questo passaggio.

La cattedrale ospita un masso su cui, secondo la tradizione, si sarebbe riposato San Pietro dopo ore di cammino. Proprio in onore di questo episodio, nello stemma di Galatina furono inserite le “chiavi di Pietro”.

Della visita di San Paolo, accolto in casa di un cittadino galatinese, rimane un pozzo dal quale il Santo fece sgorgare acqua per ringraziare dell’ospitalità. Ancora oggi, la piccola cappella di famiglia è intitolata a San Paolo, ed è meta di pellegrinaggio di tutti i tarantolati, che vi si recano per chiedere la grazia della guarigione dal morso della taranta.

Festa patronale di Galatina: come e quando si svolge?

Dal 28 al 30 giugno di ogni anno Galatina festeggia i suoi Santi Patroni, San Pietro e Paolo con una lunga scaletta di eventi religiosi e civili. In questi tre giorni il borgo leccese si anima di musica, tradizione e gastronomia.

Oltre a prevedere la visita ai Santi Patroni, la festa patronale intende vivacizzare il ricco centro storico, esaltando le tradizioni come la pizzica salentina, la degustazione di prodotti tipici galatinesi, lo spettacolo dei fuochi d’artificio, la scenografia delle luminarie e i divertimenti del Luna Park, che attraggono i visitatori da più parti della regione.

In occasione delle Festività Patronali, anche la vicina Casa Museo del Centro Studi sul Tarantismo e Costumi Salentini in Corso Porta Luce n. 2 restano aperte ai visitatori. Altra tappa imperdibile durante la Festa di San Pietro e Paolo di Galatina è la tradizionale Fiera Campionaria, con i suoi stand all’insegna dei sapori e dell’artigianato locale.

I rituali festeggiamenti religiosi hanno inizio con la celebre processione seguita dalla messa solenne. Le giornate di festa sono accompagnate dalle bande musicali e da tantissimi gruppi di pizzica provenienti da più parti della Puglia. La notte è rischiarata dalla grandiosa gara di fuochi pirotecnici che ogni anno illumina il cielo di Galatina con variegate forme e colori.

Percorrendo le vie del cuore di Galatina Città d’Arte, in questi giorni si potranno visitare qualificate mostre individuali e collettive di scultura, pittura, e opere di artigianato artistico presso il Museo Civico, la Casa del Tarantismo, la Galleria Santoro, le Gallerie Tartaro, per citarne solo alcune.