Festa della Repubblica

La Festa della Repubblica si svolge il 2 giugno ed è un’occasione per rivivere i simboli della nostra Italia. La festa celebra e ricorda l’avvento della Repubblica in Italia dopo il periodo della dittatura fascista e la fine della Seconda Guerra Mondiale.

Il 2 e il 3 giugno 1946 si tenne infatti il famoso referendum a suffragio universale con il quale il popolo italiano scelse tra monarchia o repubblica. Dopo ben 85 anni di regno, l’Italia diventa Repubblica.

La Festa della Repubblica celebra quindi la nascita della nazione italiana: in tutto il mondo le nostre ambasciate celebrano la data del 2 giuno con una festa in cui sono invitati i Capi di Stato del Paese ospitante. Da tutto il pianeta arrivano al Presidente della Repubblica italiana gli auguri degli altri capi di Stato.

Speciali cerimonie ufficiali si tengono in Italia: la deposizione di una corona d’alloro al Milite Ignoto presso l’Altare della Patria a Massa e una parata militare alla presenza delle più alte cariche dello Stato. Nel pomeriggio si aprono al pubblico i giardini del palazzo del Quirinale, sede della Presidenza della Repubblica Italiana con un grande concerto dei corpi bandistici militari. Una curiosità: nel 2006 venne esclusa la presenza di mezzi terrestri ed aerei dalla parata militare per ragioni di bilancio.

Una curiosità: nel 2001 l’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, stimolò il governo a riportare le celebrazioni al 2 giugno, dopo che per anni dal 1977 si celebrava la prima domenica di giugno, come prima della fondazione della Repubblica, perché con la festa si ricordava l’anniversario della concessione dello Statuto Albertino.